C’era una volta lo chalet

Hai acquistato una casa in Val Gardena? In quest’articolo ti mostrerò come arredare la tua casa in stile tirolese.

L’arredamento in stile tirolese è quello tipico della zona Tirolo, Trentino e Austria, ma che è famoso in tutto il mondo per il suo tocco inconfondibilmente montano. In questo articolo vi porto un po della mio ultimo viaggio in Val Gardena, luoghi a me particolarmente cari. Adoro passeggiare tra le viuzze di quei meravigliosi e curatissimi paesini, Ortisei, Santa Cristina e Selva. Inutile dire che questo tipo di arredamento è indicato soprattutto per le case in montagna, la motivazione che c’è dietro una scelta di questo tipo di arredamento è non solo di tipo stilistico, ma anche di tipo funzionale: questo tipo di architettura e arredamento, infatti, è abbastanza a-termico, soprattutto grazie al grande utilizzo di rivestimenti in legno che, come noto, è un materiale isolante.

Detto questo, vediamo quali sono le caratteristiche di un buon arredamento in stile tirolese che porti un po’ di Trentino in casa nostra.

Certamente i colori delle pareti sono molto importanti. Devono essere bianche e non colorate, se non, al massimo, in un colore tipico del posto come il bordeaux.

Banditi dunque i colori eccentrici, optate per il legno ovunque: le  mensole in abete intagliato, le tipiche cassapanche, le sedie con quella specie di quadrifoglio sulla spalliera, il tartan della tappezzeria con qualche tocco di pizzo all’uncinetto su tavoli e credenze, che è un manufatto delle donne del Trentino. In questo senso, particolarmente tipico è anche il ricamo a punto croce sui tessuti e la tappezzeria che si fonde bene con la mobilia in legno grezzo. Il mio consiglio è quello di completare il vostro arredo con qualche pezzo di sculture intagliate nel legno, un’arte tipica della Val Gardena, praticata da anni.

 

Il living

È il luogo che accoglie il corpo stremato dal freddo, o i muscoli ben caldi da una giornata di sci, oppure semplicemente lo spazio destinato a qualche giorno di relax in montagna. In ogni caso la casa di montagna è una destinazione speciale dove passare il tempo, e dove ogni dettaglio, dalle tende, all’arredo, deve trasudare unità e armonia con l’ambiente alpino. In primo piano si situa per questo l’utilizzo e la predilezione per tutti i materiali naturali: legno, pietra e colori caldi che richiamano l’abbraccio del bosco e delle foglie.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La camera

La camera da letto avrà una struttura tipo baita con molto legno; i letti tipicamente alti con travi di legno massiccio sono quelli dell’arredamento montanaro. Il mio consiglio è quello di giocare con il copriletto e sperimentare tutta la palette dei colori: dall’arancio al rosso scuro, dal marrone al senape. Oppure, per osare, si può rivestire il giaciglio di pelliccia eco per dormire morbidi sogni. Sarà l’unica eccezione, per il resto dell’indoor meglio optare per la semplicità dell’arredo, con un tocco magico, esclusivo ed artigianale, in cui la tradizione rustica si sposa perfettamente con l’eleganza: lo stile tirolese.

 

Il bagno

Arrivando nel bagno, questo è il luogo dove il confronto tra materiali naturali e lavorati può davvero fare la differenza. Mi piace soprattutto il contrasto tra legno e ceramica bianca per lavandini e sanitari.

E infine il miglior consiglio: liberare la creatività in un posto particolare pronto per accogliere ogni evasione dalla routine.

 

 

 

 

 

 

 

Share your thoughts